3 insegnamenti per avere successo nel business

Ti capita mai di fare qualcosa talmente in automatico da non capire perché funziona? Mi spiego meglio…

Quando piantiamo un chiodo al muro per appenderci un quadro non passiamo ore a calcolare o a chiederci se il chiodo reggerà il quadro. Sappiamo che ha sempre funzionato e abbiamo fede che continuerà a funzionare per sempre. Non abbiamo il tempo né l’energia per analizzare ogni singola azione della nostra vita (e per fortuna aggiungerei).

Ogni tanto però è il caso di fermarsi e chiederselo il perché quel chiodo riesca a tener su quel quadro senza problemi. E in questo caso il chiodo è il marketing e il quadro il nuovo prodotto che facciamo uscire sul mercato (nel mio caso Scientific Selling).

Dopo avere lanciato o lavorato all’uscita di un sacco di prodotti avevo quasi smesso di chiedermi il perché le cose funzionassero. Era diventata un’azione quasi totalmente automatica. E quando le cose diventano troppo automatiche non sempre è un bene. Quindi, finito il lancio, ho deciso di interrogarmi e di analizzare seriamente quali sono i fattori veramente importanti che permettono a un prodotto di vendere. Qual è la foruma magica?

Ed ecco le lezioni più importanti che ho imparato dopo anni che faccio questo lavoro:

#1 Brand > Hype

Lanciare un nuovo prodotto ci illude che il marketing e l’hype siano gli elementi vincenti dietro un prodotto che vende tanto. E nel breve periodo probabilmente è vero. Ma quando iniziamo a ragionare sul lungo periodo le cose cambiano drasticamente. La settimana scorsa mentre ero in Sardegna ho passato diverse ore a parlare di questo fatto con il mio amico e collega Renato Gioia. In particolare discutevamo quest’immagine:

Questo studio di Les Binet e Peter Field mostra come il lavoro di “attivazione di vendita” crei grossi picchi momentanei ma sul lungo periodo il vero effetto compound sia generato dal lavoro di brand building.

I lanci, le promozioni e i trigger di vendita ci illudono di esser gli artefici del successo e del fatturato. Sono gratificazioni immediate. Ma sul lungo periodo saranno i piccoli miglioramenti al prodotto, all’immagine e alla comunicazione portati avanti giorno dopo giorno a creare i risultati più significativi. Lezione da imparare: quando lanciamo un nuovo prodotto il vero lavoro è appena cominciato. Rimaniamo focalizzati sul brand che abbiamo creato e non perdiamoci nel tentativo di inseguire nuove opportunità

#2 Prodotto > Marketing

Per citare Peter Thiel (co-fondatore di Paypal): “Se il tuo prodotto ha bisogno di troppo marketing per essere venduto allora non è un buon prodotto“.

Questa mentalità del mondo Startup Tech negli ultimi anni è diventata uno dei miei mantra. Nel mercato del digital marketing (qualunque cosa sia) c’è la convinzione latente e illusoria che Marketing > di tutto. La verità è che nel mercato di oggi non c’è nulla di più importante del prodotto. Se le aziende vogliono vincere la competizione dovrebbero dedicare l’80% del loro tempo al prodotto o al servizio e solo il 20% del loro tempo al marketing e alle vendite.

Perché oggi più che mai le persone hanno tutti gli strumenti per selezionare i prodotti migliori. Le recensioni, i passaparola e i feedback non sono mai stati così potenti. Sai quanto spende Tesla in marketing? Praticamente zero. Tutto il budget pubblicitario viene investito in ricerca e sviluppo del prodotto.

Questo ovviamente non significa abbandonare il marketing (nessuno di noi è Tesla). Però prima di pensare a quale strategia mirabolante utilizzare dovremmo prima di tutto concentrarci sul rendere il nostro prodotto il migliore possibile.

Dopo aver lanciato Scientific Selling sai cos’ho fatto? Ho continuato a lavorare su Scientific Selling.

Ho registrato 20 nuove lezioni su funnel, advertising e strategia. E appena usciranno raccoglierò i feedback dei miei studenti per continuare a migliorarlo fino a ché non lo riterrò perfetto. Questo è ciò che fa la differenza nel mercato di oggi.

#3 Focus > Di tutto

La maggior parte delle persone è convinta di non riuscire a raggiungere risultati nel lavoro importanti per mancanza di competenza, di energia o di talento. La verità è che al 99% di queste persone non manca nessuna di queste 3 qualità. L’unica cosa che gli manca veramente è il Focus.

Il focus è senza dubbio la qualità che più di tutte ha determinato i miei risultati lavorativi. E proprio sul focus e altre 2 abitudini che mi hanno cambiato la vita ho appena fatto uscire questo video su YouTube:

» LE 3 ABITUDINI CHE MI HANNO CAMBIATO LA VITA

In questo video parlo di Focus, obiettivi e percorsi da scegliere. Spero, in questi 8 minuti, di trasmetterti insegnamenti che ti accompagnino per tutta la vita. Ti aspetto nei commenti del video 🙂

Un abbraccio,

A presto,

Andrea

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Leggi questi

Lascia un commento

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Keep in touch

Iscriviti gratuitamente alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi